Giovedì 16 novembre:

- Ore 11:20, la scrittrice Edina Szvoren incontra li studenti dell'ITAS "Giulio Natta" (Istituto Tecnico Statale per le Attività Sociali; Via Don G.Calabria 16 - 20132 - Milano)

- Ore 15.00, Maurizio Punzo, "La politica delle cose" (Mimesis), Università degli Studi di Milano, Biblioteca Dipartimento Studi Storici, via Festa del Perdono 7.

- Ore 15:30, "Fare memoria in America Latina: Cartografie Testimoniali", presso la Biblioteca del Dipartimento, p.za. S. Alessandro 1, Milano; con Enrico Passoni, Emilia Perassi, Roberto Revello, Laura Scarabelli. La letteratura latino americana come testimone dei fatti di sangue che hanno segnato la storia contemporanea di questo continente negli ultimi decenni; riparte da qui la collana di Mimesis interamente dedicata all’America Latina.

- Ore 17.00, “Raccontare l’Europa con la Letteratura post-muro: l’Ungheria di Edina Szvoren”; presso il Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 – Ufficio Informazione Parlamento Europeo. 
Presentazione del libro di Edina Szvoren, "Non c’è, e non deve esserci" (Mimesis ELit): con l'autrice saranno presenti Claudia Tatasciore e Eugenio De Caro. Introduce Chica Bighé.


Venerdì 17 novembre:

- Ore 10.00, al Politecnico di Milano | Aula Gammavia Ampere 2, Milano: "Montagne di architettura": workshop “Gli insediamenti tradizionali delle Alpi – problemi di conservazione e riuso”
con Davide Del Curto, Giacomo Menini, Luciano Bolzoni, Cristina Busin, Roberto Mantovani.

- Ore 10:30, presentazione del volume di Stefano Rolando, "Brand Milano", Mimesis, Milano 2017; luogo dell'evento: Palazzo Greppi | Sala Napoleonica, Via S.Antonio 12, Milano.

- Ore 14.30, Aula 113, Via Festa del Perdono 3: "La paura per il mondo come cura del mondo. Verso una nuova etica della responsasbilità". Con Renato Boccali, Elena Pulcini, Laura Scarabelli, presentazione di "La letteratura di testimonianza in America Latina" - Mimesis Edizioni.

- Ore15.00, presso il Politecnico di Milano | Aula Gammavia Ampere 2, Milano; "Montagne di Architettura": con Davide Del Curto, Giacomo Menini, Franco Michieli, Roberto Mantovani.

- Ore 18:00, "Passi silenziosi in un pomeriggio indiano.", con Lucrezia Maniscotti e Giuliano Boccali. Introduce Giampiero Comolli. Giuliano Boccali, "Il silenzio in India" (Taccuini dell’Accademia del Silenzio, Mimesis) e i nuovi taccuini dell’Accademia del Silenzio (Mimesis).


Sabato 18 novembre:

- Ore 10:30, presso la Biblioteca Sormani, Sala del Grechetto:
"Ci sono degli estranei tra noi: un padre e una figlia alle prese con la Rete", Alessandro e Bianca Curioni presentano "Questa casa non è un hashtag" (Mimesis 2017). All'evento saranno presenti Alessandro e Bianca Curioni e Annarita Briganti.

- Ore 17.00, presso la Casa delle associazioni e del volontariato, Municipio 1: sarà presentato "Antifascismo e nonviolenza" (Mimesis Edizioni); con Alfonso Navarra, Laura Tussi, Carolina Balladares

- Ore 20.00, al Museo della Scienza – Sala Cenacolo, "Perché il futuro non è più quello di una volta"; Mario Agostinelli presenta il volume "Il mondo al tempo dei quanti" (Mimesis 2017). Con Carlo Bossi, Giorgio Galli, Mario Agostinelli, Debora Rizzuto


Domenica 19 novembre:

- Ore 10.30, al Museo del Risorgimento (via Borgonuovo 23, Milano): "Formidabile quella città. Mappa ideale e sentimentale di Milano (1968-1978)". AA.VV. A cura di Irene Piazzoni "Non solo piombo. Politica, cultura, comunicazione nella Milano degli anni Settanta" (Mimesis Edizioni 2017). Con Irene Piazzoni, Enrico Landoni e Maurizio Punzo.

- Ore 17.00, presso SLAM, Editoria, Spettacolo, Coworking e viceversa (Via Ariberto 21, Milano): "Scrivere la vita: una lezione di autonarrazione con Duccio Demetrio."; Duccio Demetrio presenta "La vita si cerca dentro di sè. Lessico autobiografico", (Mimesis Edizioni 2017). Con Duccio Demetrio. Introduce Ciccio Rigoli.

- Ore 18.00, presso la Fondazione Corrente (Via Carlo Porta 5, Milano), "Gramsci a San Vittore.", Fabio Francione presenta "Il teatro lancia bombe nei cervelli (Mimesi Edizioni 2017): saranno presenti Fabio Francione e Maurizio Guerri.