Mimesis a Più libri più liberi 2019
La Nuvola (4-8 dicembre Roma). 

 

Mercoledì 4 dicembre 2019, ore 16.30 - Sala Venere
Tradurre nuovi orizzonti: la Lettonia di Osvalds Zebris

Tradurre significa anche accompagnare il lettore alla scoperta di realtà lontane e ancora poco conosciute. In occasione dell'uscita di All'ombra della collina dei galli, il romanzo dello scrittore lettone Osvalds Zebris vincitore nel 2017 del Premio Letterario Europeo, un incontro per riflettere sull'esperienza di traduzione a partire da un paese, la Lettonia, raccontato nelle sue origini.
Presentazione di All’ombra della collina dei galli, di Osvalds Zebris 
Con: Osvalds Zebris (autore), Paolo Pantaleo (traduttore), Piera Mattei (traduttrice, critica letteraria e direttrice editoriale), Pamela Lainati (coordinatrice progetto Mimesis eLit)

Venerdì 6 dicembre, ore 16.30 – Sala Elettra
12 dicembre 1969. Piazza Fontana: quale verità dopo le bombe?

A cinquant’anni dalla Strage di piazza Fontana, quale verità storica ci è stata consegnata? Tre generazioni di storici fanno luce su uno snodo fondamentale per la nostra epoca.
Presentazione di Dopo le bombe. Piazza Fontana e l’uso pubblico della Storia 
Con: Elia Rosati (autore), Davide Conti (autore), Sara Troglio (autrice), Valerio Renzi (giornalista), Maria Elena Scandaliato (giornalista)

Venerdì 6 dicembre, ore 18.30 - Sala Giove
L’ERP nell’Argentina della dittatura

Nell’Argentina dei desaparecidos e della Giunta Militare, le attività di contestazione del PRT (Partido Revolucionario de los Trabajadores) e rivoluzionarie dell’ERP (Ejército Revolucionario del Pueblo) costituirono un’esperienza di resistenza senza precedenti. Manolo Morlacchi è tornato in quei luoghi e ha parlato con i protagonisti di quella stagione, per raccontare la parabola di un movimento che è espressione di un intero popolo
Presentazione di La linea del fuoco. L’Argentina da Peron alla Lotta Armata, di Manolo Morlacchi 
Con: Manolo Morlacchi (autore), Julio Santucho (ex membro PRT, presidente Instituto Multimedia DerHumALC di Buenos Aires), Geraldina Colotti (giornalista)