Sabato 29 novembre 2014, ore 18.00 - Ubik (Savona).

Incontro con il giornalista e scrittore Pierfranco Pellizzetti e presentazione del libro Storia della paura. Gli inconfessabili retropensieri collettivi dell'Occidente.
Partecipa l'autore televisivo Carlo Freccero.

L'indagine sulle paure "oscurate" del Potere nell'attuale fase del Moderno (paure del popolo, delle donne, dell'altro, del diverso e del contagio) diventa spia dei rapporti di forza e delle poste in gioco. La paura - già analizzata quale stato d'animo dell'uomo medievale (Le Goff, Delumeu) o depressione odierna da precarizzazione (Bauman, Augé) - svela le contraddizioni di una civiltà sorta da rivoluzioni democratiche, che ha finito per sostituire le aristocrazie dell'Antico Regime con le plutocrazie del denaro: la Plutodemocrazia, altamente instabile e oggi a rischio impazzimento. L'Occidente, Giano bifronte smascherato, si trova innanzi a un bivio estremo: scegliere il volto illuminato dalla benevolenza e dal cosmopolitismo oppure l'oscurantismo della possessività bellicosa.