0

OT / Orbis Tertius

Il gruppo di ricerca OT-Orbis Tertius ha sede presso l’Università degli studi di Milano-Bicocca e riunisce docenti e studiosi nei campi della filosofia, della psicoanalisi e delle scienze umane interessati alla ricerca interdisciplinare sulle caratteristiche e sulle dinamiche dell’immaginario contemporaneo. Ne fanno parte Pietro Bianchi, Matteo Bonazzi, Pietro Enrico Bossola, Francesco Cappa, Fulvio Carmagnola (coordinatore), Marcello Ghilardi, Stefano Marchesoni, Jole Orsenigo, Elena Ronconi, Daniele Tonazzo.

La collana di OT è diretta collettivamente e coordinata da Stefano Marchesoni.

COMITATO SCIENTIFICO
Adone Brandalise (Università degli Studi di Padova)
Mauro Carbone (Université Jean Moulin-Lyon III)
Domenico Cosenza (Scuola Lacaniana di Psicoanalisi,Università di Pavia)
Roberto Diodato (Università Cattolica del Sacro Cuore)
Daniele Giglioli (Università degli Studi di Bergamo)
Pietro Montani (Università di Roma La Sapienza)
✝︎ Mario Perniola (Università di Roma Tor Vergata)
Andrea Pinotti (Università degli Studi di Milano)
Rocco Ronchi (Università degli Studi dell’Aquila)
Marco Senaldi (Accademia di Belle Arti di Brera)
Antonio Somaini (Université Sorbonne Nouvelle-Paris 3)
Silvia Vizzardelli (Università della Calabria)
Sigrid Weigel (Zentrum für Kultur- und Literaturforschung, Berlin). 

La collana è sottoposta alla procedura di Peer Review.

Griglia  Lista 

  1. € 18,70 € 22,00

    Il tema della voce è un invito ad abbandonare qualsiasi speranza di semplicità, qualsiasi illusione di poter far filosofia senza accettare il fatto che si vada incontro alla complessità, alla densità dell’esperienza. La voce, da un lato, ci spinge dentro il magma plurimateriale dell’esperienza e, dall’altro, si presenta con una sua vividezza pulsionale senza pari: è lì, ci parla da molto vicino, dice del nostro modo di godere, mette in moto il nostro corpo portandoci al limite del pudore, di una vergogna ontologica, della vertigine dell’esposizione.

    ...
    Per saperne di più
  2. € 23,80 € 28,00

    Cioran definisce l’utopia come “il grottesco in rosa”, ossia come una caricatura della storia umana il cui aspetto grottesco, e dunque ridicolmente mostruoso, è determinato non da un’eccessiva presenza del male, ma da una claustrofobica onnipresenza del bene. A partire da questa provocatoria definizione, il presente volume indaga il ruolo giocato dalle utopie nella riflessione di Cioran, affrontando il paradigma della “città ideale” e del “mondo capovolto” da una prospettiva sia storico-filosofica che artistico-letteraria. 

    ...
    Per saperne di più
  3. € 13,60 € 16,00

    Questo progetto, cresciuto grazie a studiosi afferenti in vari modi all’Università Bicocca di Milano, muove dalla convinzione che ci siano un lavoro e un discorso filosofici che in quanto tali hanno rapporti operativi con l’attualità, in particolare con molte delle sfide che – oggi – sono poste dalle pratiche di ricerca e di intervento delle scienze umane. Una di queste sfide consiste nel ripensare la nozione di “soggetto”. 

    ...
    Per saperne di più
  4. € 17,00 € 20,00

    Il volume promuove il dialogo fra settori di studio eterogenei (in particolare pedagogia, fi losofi a, letteratura, sociologia, etologia), al fi ne di proporre una rifl essione transdisciplinare su come le prospettive postumaniste possono contribuire a riarticolare in profondità i differenti campi del sapere, modifi candone logiche, linguaggi, criteri epistemologici, unità di analisi, metodologie di indagine, immaginari.


    Acquista ebook in versione kindle
    Acquista ebook in versione epub

    ...
    Per saperne di più
  5. € 11,90 € 14,00

    Scopo di questo libro è mostrare la sorprendente congruenza tra l’insegnamento di Lacan e la filosofi a taoista, così come è incarnata emblematicamente nella pittura e nella poesia di Shitao. Il tema tipicamente taoista del vuoto come condizione del divenire del mondo e come luogo operativo in cui avviene la pittura è preso alla lettera da Lacan: lungo tutto il suo insegnamento, lo psicoanalista francese non farà altro che insistere sulla questione del “buco nel sapere”, cioè sul fatto che il soggetto umano, per identificarsi, deve reggersi sull’assenza di garanzie ultime.

    ...
    Per saperne di più

Griglia  Lista