0

Transiti

Collana diretta da Carlo Sini e Rossella Fabbrichesi.

Comitato Scientifico: Alessandro Carrera (University of Houston, USA) Rocco Ronchi (Università dell’Aquila) Lorenzo Vinciguerra (Université de Reims, France) Vincenzo Vitiello (Università San Raffaele).

La collana “Transiti” si propone di contribuire alla conoscenza del lavoro filosofico e della sua attuale pratica di scrittura facendosi carico sia della vitalità della grande tradizione dei pensatori dell’Occidente, sia della necessità di porre tale tradizione in un dialogo costruttivo con le istanze del presente e con gli orizzonti culturali e le urgenze di un futuro sempre più ricco di luci, di ombre, di promesse e di problemi.

Griglia  Lista 

  1. € 15,30 € 18,00
    L’idea che si diano corpi comuni e coscienze collettive, che i confini del corpo vivente non siano così netti e profilati come crediamo da molti secoli, che, forse, i confini stessi della coscienza personale debbano essere ridisegnati e ampliati, attraver... Per saperne di più
  2. € 15,30 € 18,00
    Il pensiero di Sini diviene miccia, esplosivo e, insieme, apertura di una fenditura che permette di vedere in modo più perspicuo le stanze del pensiero contemporaneo. Tout se tient, secondo l’autore, nella riflessione del maestro: la partenza fenomenologi... Per saperne di più
  3. € 11,90 € 14,00
    Lo statuto dell’immagine, del sensibile, del corpo. Il nesso tra tempo e immaginazione, senso e riconoscimento, evento ed esperienza.... Per saperne di più
  4. € 17,00 € 20,00

    Grazie all’analisi di tre significative opere metareferenziali del Novecento italiano (la commedia Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello, il romanzo Menzogna e sortilegio di Elsa Morante e il film Amleto di Carmelo Bene), il volume mira a dar prova della capacità dell’arte di gettare una luce nuova sulle questioni transdisciplinari del fenomeno linguistico e dei fondamenti della conoscenza.

    ...
    Per saperne di più
  5. € 11,90 € 14,00

    Montaigne o la profondità della carne indaga l’atteggiamento non vinto, e anzi quasi ginnico, che il grande scrittore francese ostenta davanti ai morsi del mal de la pierre (oggi parleremmo di calcolosi renale) unitamente al veleno di giudizi tranchant, suoi e importati, coi quali egli intende demolire la possibilità stessa di un’epistemologia medica. Dopo Petrarca, Montaigne rinnovava dunque i termini di una polemica contra medicos a cui peraltro il Cinquecento fu partecipe con notevole lena.

    ...
    Per saperne di più

Griglia  Lista