0

cantstopreading

 


Per consentire il più possibile le nuove modalità di lavoro che fanno fronte all’emergenza sanitaria, a chi vuole contattarci telefonicamente ricordiamo:
Per amministrazione, ordini di libri e informazioni commerciali, chiamare il numero 02 24416383
Per contattare la redazione, chiamare il numero 0224861657


CATEGORIE

DeGenere

Collana diretta da Nicoletta Vallorani e Nicoletta Di Ciolla.

Comitato scientifico
Mark Chu (University College Cork, IRL) Nicoletta Di Ciolla (Manchester Metropolitan University, UK) Monica Jansen (Utrecht University, NL) Elisabetta Mondello (Università di Roma La Sapienza, ITA) Nicoletta Vallorani (Università degli Studi di Milano, ITA)

Palestra di talenti e narrazione di intrattenimento per vocazione e tradizione, il genere costituisce, nella contemporaneità, un ambito molto discusso, in costante evoluzione e spesso contraddistinto da un grande successo di pubblico e da una precisa, spesso provocatoria presa di posizione sulla realtà. A questa situazione editoriale e di pubblico, in molti casi, corrisponde una trattazione critica limitata e non sempre adeguata al carattere multiforme e variegato delle molte storie che a questo contesto e a vario titolo fanno riferimento. DeGenere si propone di affrontare i generi letterari, allargando l’analisi all’ambito del graphic novel, del cinema e della televisione, scegliendo una prospettiva transnazionale e considerando in via prioritaria i contesti – sociali, letterari e culturali – che determinano le scelte rappresentative dei singoli autori.

Griglia  Lista 

  1. € 9,50 € 10,00

    Il volume delinea alcune delle caratteristiche dello sguardo sull’opera di P.D. James, a due anni dalla scomparsa, e lo fa attraverso tre contributi specifici: nel primo saggio, Antonella Crippa presenta la scrittrice creando una cornice biografica generale ma precisa, identificando, attraverso il riferimento primario alla serie che ha come protagonista Adam Dalgliesh, le linee tematiche primarie del suo lavoro. Ilaria Orsini, invece, si concentra soprattutto sul personaggio di Cordelia Gray, forse meno longevo di Dalgliesh (e certamente intrecciato a esso, anche in termini fattuali), ma straordinariamente complesso e interessante. Il volume si conclude con un’intervista inedita a P.D. James, una delle ultime prima della sua morte, raccolta da Antonella Crippa nella casa londinese della scrittrice, in cui l’autrice ancora una volta dimostra di avere uno sguardo unico sul detective novel, all’inizio come alla fine della sua carriera. 

    ...
    Per saperne di più
  2. € 20,90 € 22,00

    All’incrocio tra critica letteraria e filosofia, il volume esplora la scrittura di Elena Ferrante e il rapporto tra soggettività e narrazione, individuando tre diverse partizioni. 

    ...
    Per saperne di più
  3. € 14,25 € 15,00

    Questo volume parte dal viaggio di Marlow dal Tamigi al Congo e arriva a un itinerario opposto, che si dipana qui e ora, nel Mediterraneo, dall’Africa e in direzione dell’Europa. L’analisi segue una strada accidentata, fatta di intoppi e ricorrenze, ed è costruita sulla convinzione che il Kurtz conradiano continui a tornare, in vesti diverse ma con la consueta ambiguità, in molte narrazioni contemporanee: tutte hanno al centro la necessità e l’impossibilità di raccontare l’Altro e di trovare le parole e le immagini per farlo. 


    Acquista ebook in versione kindle
    Acquista ebook in versione epub

    ...
    Per saperne di più
  4. € 19,00 € 20,00

    Tra i generi più ampi e trasversali della letteratura, il romanzo storico gode ancora oggi di grande fama, annoverando titoli che sovente figurano in cima alle selezioni dei premi letterari più prestigiosi e riscuotendo il consenso della critica quanto quello dei lettori. 


    Acquista ebook in versione kindle
    Acquista ebook in versione epub

    ...
    Per saperne di più
  5. € 15,20 € 16,00

    Una delle espressioni predilette da critici e recensori che abbiano per le mani un testo di Leonard è il “Dickens of Detroit”. Un epiteto la cui origine viene spesso ricondotta a J. D. Reed, autore di un articolo apparso sul “Time” e intitolato appunto A Dickens From Detroit. In realtà, il titolo fu deciso da un caporedattore della rivista americana che non aveva una gran dimestichezza con i romanzi di Leonard. Non sorprende, dunque, che l’espressione adottata, per quanto suggestiva e accattivante, sia piuttosto ingannevole. Restando nell’Ottocento, però, c’è un altro scrittore che mi sembra più ragionevole accostare a Leonard, benché appartenga a una diversa tradizione letteraria: Honoré de Balzac con la sua Comédie humaine

    ...
    Per saperne di più

Griglia  Lista