0

eLIT

Mimesis eLit

www.mimesis-elit.it

Abbiamo chiamato questa collana letteraria eLIT per diverse ragioni. La prima è che si pubblicheranno opere letterarie europee. La seconda è che si darà particolare spazio ai romanzi vincitori di importanti premi europei. In terzo luogo perché pensiamo che la creazione letteraria sia elitaria. La nostra impresa vuole essere così un triplice tributo: all’Europa, ai suoi premi letterari più rappresentativi, alle nuove élite letterarie europee. In un momento storico in cui l’Europa e i suoi valori plurisecolari sono messi in crisi dall’esterno e dall’interno, il nostro gesto, inoltre, desidera contribuire alla riflessione sulle radici della democrazia europea. Una vera democrazia, infatti, è tanto più forte quanto più è in grado, attraverso un sistema culturale aperto a tutti, di sradicare l’ignoranza (con la quale dobbiamo fare i conti nel corso di tutta la vita) in modo da rendere accessibili le grandi opere letterarie. Riconoscere e rivolgersi alle nuove élite letterarie europee non significa perciò né arroccarsi sui valori espressi da poche persone, né cadere nella trappola della cultura di massa che, in assenza di gerarchie, dà ragione a tutti. La grande letteratura non è democratica: è l’accesso a essa che deve esserlo. La democrazia non è qualcosa che si ottiene in modo gratuito, assecondando la mediocrità. Al contrario, è uno sforzo costante, un atto esigente di lucidità e di immaginazione, qualcosa di molto simile alla stessa creazione letteraria. Democrazia e letteratura sono entrambe un dialogo infinito tra i pochi e i molti, tra i più forti e i più deboli, tra le grandi e le piccole nazioni. Tuttavia, si tratta di un dialogo dove non vince il più forte, ma il più diverso. Per questa ragione, infine, la nostra collana non sarà attenta solo alle grandi tradizioni linguistiche e letterarie d’Europa. Esplorerà con particolare interesse, alla luce della nuova situazione storica nata dopo la caduta del muro di Berlino e del successivo allargamento del territorio europeo, quei paesi dell’Europa centrale e orientale, spesso non molto popolati, spesso travolti dalla Storia, le cui voci e le cui élite ancora si battono per instaurare un dialogo tra letteratura e democrazia. E lo farà con uno sguardo nuovo.

 

Collana diretta da Massimo Rizzante

 

Comitato scientifico

Miguel Gallego Roca

Lakis Proguidis

Florina Ilis

Ignacio Echevarría

Griglia  Lista 

  1. € 7,60 € 8,00

    I racconti, in stile minimalista, hanno come centro l’intimità dell’uomo e dello scrittore sullo sfondo della dimensione urbana. In essi sono affrontati temi quali l’amore e la tristezza, l’esistenza e la morte, il dolore e la demarcazione dell’identità. La narrazione segue la forma del racconto breve, fatta eccezione per la storia più lunga, Nikolaj e il lago d’inchiostro, definita dall’autore stesso una metafinzione storiografica. Attraverso un processo di aderenza tra narrazione e finzione siamo proiettati in un’introspezione che vuole ristabilire il rapporto tra testo e lettore, sia che ciò avvenga tra le pareti di una stanza di hotel, tra le vie nebbiose della città, nei ricordi o nel legame tra arte e inconscio. A ciascuno il suo lago. 

    ...
    Per saperne di più
  2. € 17,10 € 18,00

    È il 1905 a Riga: il potere dello zar nel suo vasto impero è minacciato e la città baltica è scossa da rivolte operaie, violenze e pogrom. La rivoluzione finisce per mettere uno contro l’altro anche due amici d’infanzia e la collina dove sono cresciuti diventa il teatro di una tragedia. L’anno seguente, un drammatico rapimento di tre bambini spinge la polizia segreta zarista a indagare negli ambienti rivoluzionari. Chi ha compiuto quel crimine? Per quale motivo? La risposta spezzerà le vite di due famiglie, in una rivoluzione in cui tutte le parti in causa diventano vittime. Nel romanzo di Zebris le vicende dei protagonisti si intrecciano con la storia di un paese, la Lettonia, alla ricerca della libertà, sullo sfondo della rivoluzione russa del 1905. 

    ...
    Per saperne di più
  3. € 17,10 € 18,00

    Con estrema intensità, i quindici racconti che compongono la raccolta qui proposta mostrano la complessità delle relazioni umane, in particolare all’interno della sfera famigliare e sullo sfondo di un ambiente di miseria materiale e oppressione spirituale. 

    ...
    Per saperne di più
  4. € 13,30 € 14,00

    Sei bambini di uno stesso cortile, ognuno vittima di una diversa forma di violenza familiare. Un medico indifferente ed egoista, che non riconosce come suo prossimo neppure il vecchio marinaio che gli ha salvato la vita. Un anziano poliziotto, uno sceneggiatore fallito e un capomastro sullo sfondo di una Riga in trasformazione. Una casa di campagna in fiamme e una famiglia che va in pezzi, nel disegno d’un destino indecifrabile.

    ...
    Per saperne di più
  5. € 11,40 € 12,00

    Racconti a orologeria di Faruk Šehic è un testo in cui echeggia puntuale il suono della nostra epoca, il ritmo cadenzato del battito ora forte, ora tenue. La lingua di Šehic misura ininterrottamente il tempo dell’uomo e il tempo delle stelle, il tempo della guerra e il tempo dell’inquietudine, il passato e il futuro, quello che ci sfugge e quello che abbiamo irrecuperabilmente consumato.

    ...
    Per saperne di più

Griglia  Lista