0

Scenari

SCENARI

Call for Papers


La Call for Papers si rivolge a studiosi del campo nazionale e internazionale e accetta saggi redatti in italiano, in inglese, in francese e in tedesco.

I saggi raccolti saranno pubblicati nel numero … di Scenari in versione cartacea.

Le proposte devono essere inviate all’indirizzo scenari.esteticapd@gmail.com entro il 15 febbraio 2020, la notifica di accettazione verrà inviata entro il 2 marzo 2020. L’invio del saggio (di min. 30.000 battute e di max. 40.000 battute) dovrà essere effettuato entro il 15 giugno 2020.

Riportiamo il testo in italiano della Call for Papers, seguito da quello in inglese.

 

Estetica e teologia nella riflessione contemporanea

A cura di E. Magno e F. Negri

 

Se la teologia nel contemporaneo non corrisponde più soltanto ad una riflessione sugli attributi di Dio, ma piuttosto si configura come una teologia negativa, un presente interrogativo su una assenza, ecco che la trascendenza diventa la connotazione evidente del teologico, offrendosi così alla riflessione estetica come oggetto privilegiato. Un’estetica intesa come dimensione contemplativa, come possibilità di percezione di una trascendenza che non ci appartiene, ma in un certo senso ci abita da sempre come domanda che oltrepassa la finitezza, o ne conferma i limiti. Dunque, un’estetica come interrogativo aperto tra il visibile e l’invisibile, come luogo di testimonianza, di nostalgia o di attesa di quell’irrappresentabile che all’immagine consegna la sua traccia. Ma il rapporto tra l’estetico e il teologico nella contemporaneità non ha avuto solo questa cifra, ha bensì dato voce anche a quella tensione messianica scaturita dal confronto con l’abnorme insufficienza e miseria del reale. Un’estetica utopica. Un’estetica della resistenza. L’estetica come cifra di un altrimenti dalla ferocia della ‘cattiva realtà’.

L’arte, allora, è stata uno dei cammini possibili per la ricerca di un’ulteriorità attraverso la bellezza del mondo; non solo il tentativo di tessere immagini e simboli dell’Assoluto, e, in modo altrettanto potente, un’esperienza del sacro all’interno di un contesto assolutamente mondano, ma è giunta ad essere un sentiero, forse ‘il’ sentiero maestro, verso la verità, e una via, forse l’unica via d’uscita dalla schiavitù del mondo, promessa di una redenzione. Non è un caso che il pensiero contemporaneo abbia non di rado declinato l’estetico attraverso le categorie del teologico, specie laddove esso ha utilizzato per dirsi il linguaggio apofatico e mistico.

 

Molti sono gli autori che possono entrare in questa rubrica della filosofia contemporanea, tutti coloro che, a prescindere da qualsiasi effettiva credenza, sono riusciti ad interrogare l’anelito alla trascendenza che soggiorna nell’uomo e a sfidare l’enigma che dimora nell’arte, tra visibile e invisibile, tra abisso e salvezza.

Si invitano gli studiosi ad indagare in tal senso la filosofia del Novecento per mettere in luce quali riflessioni e soluzioni teoretiche siano state messe in atto dal punto di vista estetico.

 

Le proposte devono essere inviate all’indirizzo scenari.esteticapd@gmail.com e devono riportare:

-          titolo e abstract (max. 2500 battute);

-          5 keywords;

-          breve scheda biografica del proponente;

-          indirizzo email.

 

Il fascicolo ammetterà contributi in italiano, inglese, francese e tedesco.

Deadline per l’invio delle proposte: 15 febbraio

Notifica di accettazione: 2 marzo 2020

Deadline per l’invio del saggio (min. 30.000 battute, max 40.000 battute): 15 giugno 2020

 

Aesthetics and Theology in Contemporary Thought

Edited by E. Magno e F. Negri

 

In the contemporary world Theology no longer corresponds to a reflection on the attributes of God, but rather it configures itself as negative Theology, an interrogative presence which lays on an absence. Our aim is hence to make transcendence becoming the evident connotation of theology, thus offering the latter to the aesthetic reflection as privileged subject. Here aesthetic is understood as a contemplative dimension, as a possibility to perceive a transcendence that does not belong to us, but that in a certain sense has always been grasped as something that goes beyond finiteness, or that at least confirms its limits. Therefore, aesthetic is intended as an open question between the visible and the invisible, as a place of testimony, of nostalgia or of waiting for that unrepresentable, and images as its trace. Nonetheless the relationship between aesthetic and theology in the contemporary world has not only had this meaning; it has also given voice to the messianic tension which springs from the comparison with the abnormal insufficiency and misery of the real. A sort of utopian aesthetic, or, so to say, an aesthetic of resistance. The aesthetic as alternative to the ferocity of the "bad reality".

Art is hence only one of the possible paths for the search for an ulteriority and it goesthrough the beauty of the world; it is not only the attempt to draw images and symbols of the Absolute, and, equally powerful, an experience of the sacred within an absolutely worldly context, but it has also become a path, perhaps the master path, towards the Truth, and a way, perhaps the only way, out of the slavery of the world, a promise of redemption. It is then no coincidence that contemporary thought has often declined the aesthetic through the theological categories, especially where this latter uses apophatic and mystical language.

 

Many are the authors who can enter this column of contemporary philosophy: we refer to all those who, regardless of any actual belief, have succeeded in questioning the yearning for transcendence that resides in the nature of human being and that have challenged the enigma that dwells in art, between visible and invisible, between abyss and salvation.

Researchers are invited to investigate the philosophy of the twentieth century in this sense, in order to highlight which reflections and theoretical solutions have been developed from an aesthetic point of view.

 

Proposals should be sent to scenari.esteticapd@gmail.com and need to include:

- title and abstract (max 500 words);

- 5 keywords;

- brief bio;

- email address.

Proposals may be submitted in Italian, English, French, and German.

Deadline for submitting proposals: February 15th 2020

Notification of acceptance: March 2th 2020

Deadline for submitting full article (min. 30.000, max 40.000 characters): June 15th 2020


Scarica in (.PDF)

Griglia  Lista 

Vendita
Scenari #01 Aggiungi alla Wishlist Confronta
Scenari #01
€ 11,90 € 14,00
Vendita
Scenari #02 Aggiungi alla Wishlist Confronta
Scenari #02
€ 11,90 € 14,00
Vendita
Scenari #03 Aggiungi alla Wishlist Confronta
Scenari #03
€ 11,90 € 14,00
Vendita
Scenari #04 Aggiungi alla Wishlist Confronta
Scenari #04
€ 11,90 € 14,00
Vendita
Scenari #05 Aggiungi alla Wishlist Confronta
Scenari #05
€ 11,90 € 14,00
Vendita
Scenari #6 Aggiungi alla Wishlist Confronta
Scenari #6
€ 11,90 € 14,00

Griglia  Lista